Zum Inhalt springen
L’origine
Le persone con
il proprio mestiere artigianale
Il marchio di qualità

Cardon épineux genevois AOP

Area geografica

Produzione, stoccaggio, sbiancamento e lavorazione si svolgono esclusivamente entro i confini territoriali del Canton Ginevra.

Produzione

Il «Cardon argenté épineux de Plainpalais» è l'unica varietà ammessa per la produzione di cardo argentato spinoso di Ginevra DOP. I suoi semi derivano da piante madri, appositamente selezionate da esperti. Tale selezione avviene secondo criteri precisi che determinano le particolari caratteristiche di questa varietà. La semina e la coltivazione avvengono in primavera. Il “Cardon épineux genevois DOP” non richiede particolari misure protettive sistematiche per le piante. A causa delle sue numerose spine, la sua coltivazione, raccolta e lavorazione risultano complesse. Per evitare che il cardo argentato spinoso di Ginevra DOP diventi troppo amaro viene sbiancato. Dopo il suo sbiancamento, il cardo argentato spinoso di Ginevra DOP viene pulito. Vengono rimosse le coste verdi e non commestibili. Dopodiché vengono conservati esclusivamente il cuore della pianta e le coste ridotte, senza guaina.

Storia

La coltivazione del cardo gode di una lunga tradizione a Ginevra. I protestanti fuggiti in seguito all'Editto di Nantes (1685), poi stabilitisi a Plainpalais, si occuparono principalmente della coltivazione di ortaggi e svilupparono dai semi portati con loro il «Cardon argenté épineux de Plainpalais». I coltivatori di ortaggi di Ginevra selezionarono le migliori piante per la riproduzione e migliorarono questa coltura nel corso degli anni. La coltivazione del cardo è diventata un'usanza. Dalla Seconda Guerra Mondiale, si fecero sforzi particolari per coltivare la famosa varietà «Cardon argenté épineux de Plainpalais», come è conosciuta oggi. Fra tutte le regioni in Europa che producono il cardo, Ginevra è l'unica nella quale viene coltivato ancora il cardo spinoso. Il gratin di cardo argentato spinoso di Ginevra DOP con carne di volatile è una tradizionale specialità gastronomica ginevrina del periodo natalizio.