Zum Inhalt springen
L’origine
Le persone con
il proprio mestiere artigianale
Il marchio di qualità

Fattori di successo di DOP e IGP

Tra il 1996 e il 1999 l'antenna della Svizzera francese dell'Istituto di Economia Agraria presso ETHZ ha collaborato a un progetto di ricerca europeo sui marchi DOP e IGP (progetto FAIR CT 95-306 DOP-IGP: Market, Supply Chains And Institution', coordinato da Bertil Sylbander di INRA a Le Mans). Questa ricerca ha investigato i criteri di successo dei prodotti DOP e IGP.

Particolarità del prodotto

Il prodotto deve mostrare caratteristiche indipendenti e metodi di produzione che differiscono dai prodotti simili. Questa particolarità deve essere garantita da specifiche rigorose ed esigenti.

Importanza del mercato

Il prodotto deve essere in linea con un determinato mercato. DOP e IGP non possono creare improvvisamente una richiesta non preesistente.

Motivazione

Ogni partner deve essere motivato a lavorare per il progetto. Non è sufficiente che si impegnino in un progetto solo singoli esponenti o siano semplicemente attratte organizzazioni esterne. È necessaria una forte motivazione iniziale a tutti i livelli. Le circostanze seguenti possono produrre la motivazione necessaria:

  • Minaccia da parte di prodotti contraffatti meno costosi.
  • Rischio che il proprio prodotto sia standardizzato. Volontà di contrastare questo livellamento con una specifica rigorosa ed esigente.
  • Rischio che la denominazione del prodotto sia ottenuta illegalmente.

Coordinamento

Il coordinamento e la collaborazione all'interno di un'organizzazione sono i fattori chiave di successo. Solo così i partner possono definire i propri prodotti buoni, essere d'accordo sulle loro caratteristiche tipiche, monitorare la qualità e sfruttare le sinergie.

Sostegno del settore pubblico

Le organizzazioni e i loro partner si trovano al centro delle iniziative che porteranno a un prodotto DOP o IGP. Ma anche lo Stato ha una funzione importante:

  • Informazioni delle organizzazioni interessate. Una politica di informazione attiva è essenziale in quanto il progetto di ricerca ha dimostrato che il sistema DOP e IGP è poco conosciuto nel settore. Ciò si traduce in grandi differenze qualitative nelle richieste dei DOP-IGP, così come aspettative molto diverse (In Svizzera la funzione informativa è esercitata in gran parte dall'Associazione Svizzera dei DOP-IGP).
  • Controllo dei dossier prima della presentazione a Bruxelles.
  • Monitoraggio del sistema di controllo e certificazione.
  • Difesa delle denominazioni protette con mezzi diplomatici e giuridici.